Animalness – Ritiro di Pratica – Come gli Animali ci Aiutano Lungo la Via

Un week-end lungo per esplorare la tua vera natura attraverso la relazione con gli animali.

Animalness Angelo Vaira

Il ritiro è pensato per chi voglia tuffarsi in Animalness, nella pratica dell’ascolto di sé e della natura. Osserveremo le dinamiche sociali animali, il modo in cui stringono i legami affettivi, il modo in cui comunicano e si aprono alla vita.

Si coltiverà la pratica della meditazione e il recupero di un rapporto sacro con la natura. Si familiarizzerà con camminate consapevoli, movimento naturale, gioco e umorismo.

Il ritiro è particolarmente adatto a chi voglia delineare uno stile di vita attinente alla propria vera natura, basato sull’armonia fra l’umano e gli altri animali.

Cosa si fa durante il ritiro

  • si pratica movimento in consapevolezza
  • si esercita la capacità di ascoltare umani e altri animali
  • si esercita la capacità di ascoltare il proprio corpo, la propria mente, i propri sentimenti
  • si osservano animali liberi per imparare da loro
  • si impara a mangiare in consapevolezza
  • si gioca
  • si medita

Descrizione delle giornate

Primo giorno, giovedì 27 aprile, si giunge in Istituto entro le 18:00 per accomodarsi negli alloggi. La prima sessione di lavoro è alle 20:30 e termina alle 22:00.
Ultimo giorno, domenica 30 aprile, i lavori terminano alle 13:00.

Descrizione giornata di ritiro Animalness

A chi è rivolto

A tutti: non bisogna essere esperti, né possedere cani per partecipare. Il corso presenterà anche metodi alternativi per “entrare in contatto” con gli animali, rispetto all’averli in casa. In generale il corso è rivolto a chi voglia crescere in coscienza e consapevolezza.

Il significato della parola “Animalness”

Monaco con un cane e una scimmia

Animalness è il recupero di quella parte sopita dell’essere umano, ma allo stesso tempo naturale, sana, istintiva, centrata.

In passato “animalità” era un termine designato per contrapporre semplicisticamente all’umano ciò che umano non era. Oggi invece stiamo prendendo consapevolezza di aver negato una parte di noi stessi che urla il bisogno di essere liberata. Vogliamo tornare a prenderci cura delle nostre radici. Non per tornare a una condizione primitiva, ma per essere qualcosa che non siamo mai stati prima.

Citando Roberto Esposito, filosofo: “Che il divenire animale dell’uomo sia situato alla fine della storia lascia intendere che esso non è un puro ritorno a una condizione primitiva, ma il raggiungimento di uno stato mai prima sperimentato.”

Un cambiamento culturale
I segnali sono evidenti. Le tematiche animali sono sempre più centrali. È in aumento il vegetarianismo. I filosofi si occupano come mai prima di animalità, bioetica e biocentrismo. Gli scienziati, in particolar modo gli etologi, si occupano di cognizione animale, studiandone affettività, intelligenze, capacità sociali. Studiamo le radici biologiche di etica, moralità e compassione negli esseri umani con l’osservazione di queste qualità negli animali.

L’insegnante

angelo_vaira_phmartinelli_0-150x150Angelo Vaira è agevolatore della relazione col cane, zooantropologo, scrittore, conferenziere e personalità mediatica (Corriere.it, Rai, FoxLife, Radio24). Ha dedicato la sua intera vita all’esplorazione della natura umana e animale attraverso l’etologia, la psicologia, le neuroscienze e la meditazione che pratica quotidianamente da ventidue anni. Nel 2003 ha preso Rifugio e i Voti del Bodhisattva dal XVII Karmapa in Francia, promettendo di dedicare la sua vita a beneficio di tutti gli esseri. Successivamente riceve insegnamenti e pratica con Lama Ole Nydahl, Shamarpa e Chogyal Namkhai Norbu, partecipando a diversi ritiri di meditazione. Oggi dirige una fra le più longeve e influenti scuole per educatori cinofili, la ThinkDog, e conduce “Chiedimi Se Sono Felice, il mondo dalla prospettiva animale”, su Radio 24, insieme alla sua compagna, Rosita Celentano.

Quota corso e Iscrizione

Quota corso: 180 euro

Per iscrizioni e prenotazioni contattare la segreteria dell’Istituto Lama Tzong Khapa: segreteria@iltk.it – Tel. 050.685654

Informazioni utili per iscriversi

Porta con te:

  • abiti comodi, anche per lavorare all’aperto
  • un cuscino e un tappetino da meditazione/yoga
  • una coperta (da indossare eventualmente durante la meditazione)
  • tre palline identiche (possono cambiare fra loro per colore)
  • guanti da lavoro (ci serviranno per fare esercizio poggiando le mani a terra su terra e selciato; che siano quindi ben resistenti e non in stoffa)

I cani sono ammessi?

  • Non in sala, ma negli alloggi sì
  • Non è richiesto che tu venga col cane e se puoi, lascialo a casa
  • Durante il ritiro ci saranno alcuni momenti di lavoro con cani, dai quali impareremo moltissimo
  • Consulta la segreteria dell’Istituto per capire come organizzarti col tuo cane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.