Il Sole dietro le Nuvole

Matthieu Ricard

Generando la felicità autentica, sukha, non facciamo altro che portare alla luce, o risvegliare, un nostro potenziale innato. E’ ciò che il buddhismo definisce “natura di Buddha”, presente in ogni essere. Ciò che appare come un processo o uno sviluppo non è altro che l’eliminazione graduale di tutto ciò che occulta questo potenziale ostacolando l’irradiarsi della conoscenza e della gioia di vivere. La luce del sole è nascosta dalle nuvole, e la purificazione consiste allora nel liberare la mente da tutte le tossine mentali che l’avvelenano, come l’odio, l’avidità e la confusione.

Matthieu Ricard
Il Gusto di Essere Felici

9 Commenti

  • doubler ha detto:

    mah

  • Anonymous ha detto:

    Felicità?La si prova ogni volta che si vede questo::-(trasformarsi in questo: :-))Grazie a te Alex!Un abbraccio,Anna

  • Alex ha detto:

    Grazie Anna … :-))

  • Pike ha detto:

    Il buddismo m’ha semprea affascinato.Ottimo blog.Ti auguro un buona giornata.

  • Anonymous ha detto:

    Bellissimo Anna, grazie di averlo condiviso. Comunque è vero che c’è un filo che sembra condurre tutto…ieri parlavo con il mio ragazzo proprio di quello che hai descritto così bene!Sara

  • Anonymous ha detto:

    Alex, non portare l’attenzione sulla difficoltà dell’impresa.Portala alla bellezza dell’obbiettivo e credici, ti darà forza ed entusiasmo per realizzarlo.Con affetto,Anna

  • Deborah e Zago ha detto:

    Sono stata all’incontro a Bologna “Mente e meditazione”…ne sono rimasta affascinata… Non é poi cosí difficile: generare la felicitá autentica…é affascinante, e anche io sono convinta che sia una forza presente all’interno di tutti noi, anche se la vita di tutti i giorni ci ostacola molto nel farla risplendere!

  • Anonymous ha detto:

    Penso si dovrebbe imparare a percepire come dietro all’odio c’è l’amore, dietro all’avidità pure, e dietro alla confusione un mix di sensazioni e sentimenti che aspettano solo di essere riordinati e di esprimersi al meglio.Prima però si deve accettare la realtà e l’essenza di ogni cosa.Che comprende un positivo e un negativo. Il tao è grandioso: non solo bene e male sono assieme e uniti, ma nel bene c’è il male e nel male c’è il bene.E’ la luce nell’oscurità. Non si deve cercare il bene a tutti i costi negando il male. Usando quel piccolo puntino di bene che c’è al suo interno, invece, pian piano ne muteremo l’essenza.Sara

  • Alex ha detto:

    Impresa difficile 🙁

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.