2. Il richiamo

Seconda puntata del videocorso di educazione cinofila.

 

Sei interessato ad acquistare un guinzaglio di 3 metri?

Acquistalo direttamente dal nostro Shop, solo i migliori prodotti testati da centinaia di Educatori in tutta Italia!

ACQUISTA ONLINE

4 Commenti

  • tania scrive:

    E’ fondamentale che il cane risponda al richiamo. Il mio Bobi ritorna da me ogni volta che lo chiamo, ci abbiamo lavorato un pò ed ora quando mi volto e cambio direzione non lo chiamo nemmeno, mi tiene d’occhio e mi segue spontaneamente. Sento che siamo una coppia affiatata…
    E da quando ti leggo sembra anche tutto più facile! Grazie Angelo!

  • Angy scrive:

    Complimenti per i tuoi insegnamenti! Ho sempre avuto pastori tedeschi molto ubbidienti,qualche anno fa ho scelto di prendere uno yorkshire, un cane da avere sempre vicino, più piccolino… ma purtroppo non riesco a gestirlo!Ora ha 3 anni… quando lo porto al guinzaglio tira, sempre! e se si dovesse liberare, com’è successo, se ne va correndo, non torna neanche al mio richiamo! L’ho perso 2 volte :( Non so veramente cosa fare! Al gioco della pallina è ubbidiente, mi riporta la pallina…dopo molti dolci richiami ma almeno la riporta e naturalmente premio e tante coccole! Però non poterlo liberare mi rattrista molto! Ho ordinato il tuo libro, spero mi arrivi presto!!!

  • Roberto scrive:

    Una domanda, qui abbiamo visto come dei cani “obbedienti” rispondono al richiamo. Ma come fare quando non vogliono affatto? Grazie per la possibile risposta.

  • Davide scrive:

    Io ho un border di 3 anni, è stato molto male da piccolo (e lo è tutt’ora) e qusto l’ha segnato molto. Il richiamo con lui non funziona sempre eppure l’abbiamo sempre associato a momenti positivi, gioco, premi, ma ancora oggi se lo chiami si blocca e ti guarda fisso come se volessi dargli “la fregatura”. Poi se ci sono altri cani il richiamo non funziona proprio.
    Grazie a degli educatori cinofili che usano i metodo gentili sono riuscito a migliorare di molto anche la passeggiata che era un costante tirare.
    Come “obiettivo” sto cercando di migliorare il richiamo e cercare un modo per “contenere” le paure che stanno aumentando e generalizzando, da uno sparo, fuochi d’artificio, tagliaerba, aspirapolvere… ai tuoi agli aerei…

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>