Noto e Ignoto

Noto - Ignoto.008

 

 

Preparando le dispense per il Corso Istruttori in Classi di Socializzazione…

Lo spunto per una riflessione su quali e quanti modi ci siano per far apprendere il cane. Al di là di di stimoli e rinforzi, di comportamenti giusti o sbagliati, dell’idea che siamo noi esseri umani, sempre, a dover decidere cosa il cane debba o non debba fare, dell’altra idea secondo cui anche il proprietario non può apprendere se non attraverso le nostre istruzioni.
Se per caso ponessimo in essere una situazione all’interno della quale il cane (e il suo umano, perché no?) facesse emergere autonomamente i comportamenti adeguati e le capacità che li sostengono? Se rinunciassimo ad avere quell’impostazione secondo cui dobbiamo essere noi a richiedere e invece lasciassimo che fosse il cane a mostrarci ciò di cui è capace? Cosa accadrebbe?
Le Classi di Socializzazione sono contesti in cui i cani sono lasciati liberi dal guinzaglio, liberi di interagire fra loro, in “set” sapientemente costruiti dall’istruttore…
E tu? Ti fideresti del tuo cane?

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su

ThinkDog Community

Ciao, nel 2019 ho creato un gruppo sulla Cinofilia. Oggi siamo più di 9.000 membri ed è diventata la Community sulla Cinofilia più attiva d’Italia.

Al suo interno troverai una lezione a settimana tenuta da alcuni dei maggiori Esperti Italiani di comportamento e relazione col cane. Vuoi unirti a noi?