2. Il richiamo

Seconda puntata del videocorso di educazione cinofila.

 

 

Sei interessato ad acquistare un guinzaglio di 3 metri?

Acquistalo direttamente dal nostro Shop, solo i migliori prodotti testati da centinaia di Educatori in tutta Italia!

[button content=”ACQUISTA ONLINE” color=”red” text=”white” url=”http://store.thinkdog.it/prodotto/guinzaglio-haquihana/” openin=”_blank”]

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on google
Google+
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on telegram
Telegram
Share on whatsapp
WhatsApp

9 thoughts on “2. Il richiamo”

  1. E’ fondamentale che il cane risponda al richiamo. Il mio Bobi ritorna da me ogni volta che lo chiamo, ci abbiamo lavorato un pò ed ora quando mi volto e cambio direzione non lo chiamo nemmeno, mi tiene d’occhio e mi segue spontaneamente. Sento che siamo una coppia affiatata…
    E da quando ti leggo sembra anche tutto più facile! Grazie Angelo!

  2. Complimenti per i tuoi insegnamenti! Ho sempre avuto pastori tedeschi molto ubbidienti,qualche anno fa ho scelto di prendere uno yorkshire, un cane da avere sempre vicino, più piccolino… ma purtroppo non riesco a gestirlo!Ora ha 3 anni… quando lo porto al guinzaglio tira, sempre! e se si dovesse liberare, com’è successo, se ne va correndo, non torna neanche al mio richiamo! L’ho perso 2 volte 🙁 Non so veramente cosa fare! Al gioco della pallina è ubbidiente, mi riporta la pallina…dopo molti dolci richiami ma almeno la riporta e naturalmente premio e tante coccole! Però non poterlo liberare mi rattrista molto! Ho ordinato il tuo libro, spero mi arrivi presto!!!

  3. Una domanda, qui abbiamo visto come dei cani “obbedienti” rispondono al richiamo. Ma come fare quando non vogliono affatto? Grazie per la possibile risposta.

  4. Una domanda, qui abbiamo visto come dei cani “obbedienti” rispondono al richiamo. Ma come fare quando non vogliono affatto? Grazie per la possibile risposta.

  5. Io ho un border di 3 anni, è stato molto male da piccolo (e lo è tutt’ora) e qusto l’ha segnato molto. Il richiamo con lui non funziona sempre eppure l’abbiamo sempre associato a momenti positivi, gioco, premi, ma ancora oggi se lo chiami si blocca e ti guarda fisso come se volessi dargli “la fregatura”. Poi se ci sono altri cani il richiamo non funziona proprio.
    Grazie a degli educatori cinofili che usano i metodo gentili sono riuscito a migliorare di molto anche la passeggiata che era un costante tirare.
    Come “obiettivo” sto cercando di migliorare il richiamo e cercare un modo per “contenere” le paure che stanno aumentando e generalizzando, da uno sparo, fuochi d’artificio, tagliaerba, aspirapolvere… ai tuoi agli aerei…

  6. Io ho un border di 3 anni, è stato molto male da piccolo (e lo è tutt’ora) e qusto l’ha segnato molto. Il richiamo con lui non funziona sempre eppure l’abbiamo sempre associato a momenti positivi, gioco, premi, ma ancora oggi se lo chiami si blocca e ti guarda fisso come se volessi dargli “la fregatura”. Poi se ci sono altri cani il richiamo non funziona proprio.
    Grazie a degli educatori cinofili che usano i metodo gentili sono riuscito a migliorare di molto anche la passeggiata che era un costante tirare.
    Come “obiettivo” sto cercando di migliorare il richiamo e cercare un modo per “contenere” le paure che stanno aumentando e generalizzando, da uno sparo, fuochi d’artificio, tagliaerba, aspirapolvere… ai tuoi agli aerei…

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *