Your browser (Internet Explorer 7 or lower) is out of date. It has known security flaws and may not display all features of this and other websites. Learn how to update your browser.

X

Navigate / search

  • Il Libro

    Continua...

  • La Scuola di Formazione

    Vuoi educare il tuo cane o diventare istruttore cinofilo? Angelo Vaira ha fondato ThinkDog appositamente per questo! Continua...

  • Contact

    For all dog training-related questions or press inquires, please contact me at direzione@thinkdog.it

    Relazioni con la stampa e con i media
    direzione@thinkdog.it

Le 4 Qualità Essenziali dell’Empatia

Video di Brené Brown e qualche considerazione utile

Cosa possiamo fare per rendere profondo il contatto con gli altri? E fra noi e gli altri animali?

Come ha detto il fondatore della Terapia centrata sulla persona:

“Un alto grado di empatia in una relazione è probabilmente il fattore più potente nell’apportare trasformazioni e apprendimento.” - Carl G. Rogers, Un modo di Essere

Ho scoperto, col tempo, che è possibile un cambiamento naturale e profondo negli animali e negli esseri umani. Ho visto cani, proprietari, famiglie, cambiare per il solo fatto di aver realizzato un contatto profondo con loro. Assomiglia a una fioritura, un processo in cui quando ci sono le condizioni necessarie, la trasformazione avviene da sé, senza forzare. Perché questo accada il particolarissimo fattore, la “condizione” determinante, è appunto l’empatia. Continua

Condividi

Amore e Significato

Viviamo sempre come se ciò che è oggi sarà così anche domani. Uno sguardo su una vita intera può ricordarci cosa è davvero importante per noi. Questo video, da oltre 100.000 condivisioni sono fra i sette minuti più significativi che si possano trovare in rete…

 

Condividi

Clicker Training: apprendimento meccanicistico-lineare o strumento cognitivo?

Il fatto che il clicker sia uno strumento nato in ambito comportamentista ha generato un fraintendimento banalissimo.

Il fraintendimento è questo: se usi il clicker stai limitando la mente del cane a un apprendimento di tipo meccanicistico, lineare, appannaggio del vecchio comportamentismo e ne riduci le potenzialità. Ma le cose stanno davvero così?

Continua

Condividi

La mia intervista per l’Opinion Post – di Elisa Francese

“E dopo una giornata ad ascoltare lui, mentre ci insegna ad ascoltare il nostro cane, quello che ho capito è che se ci sono dei problemi, siamo noi a dover cambiare, non i nostri cani… Glielo chiedo…”

Nell’articolo:

  • La sensazione, ascoltandoti, è che tu sia un educatore di padroni, più che di cani…
  • Funziona sempre? Qual è la difficoltà più grande, in questo lavoro?
  • Guardando il tuo sito, o partecipando ai tuoi seminari, è evidente l’apporto delle neuroscienze nel tuo lavoro. Ma non tutti gli studi su cui ti basi sono specifici dell’educazione cinofila. Molti riguardano il mondo umano. Vale tutto allo stesso modo per tutti? Uomini e cani?
  • Cosa si deve aspettare, chi si rivolge a te perché ha un cane “problematico”?
  • Quando ho partecipato ad “Ascolta il tuo cane”, ho notato che oltre a te ci sono molte persone che gravitano intorno alla scuola. E sono tutti giovani, belli e sorridenti. Li selezioni così, o lo diventano partecipando ai tuoi corsi?
  • A proposito della scuola, il tuo è un pensiero rivoluzionario. Sei solo tu, in Italia, a “pensare cane”?
  • ThikDog oggi è anche merchandising…
  • Quindi ci sono progetti per il futuro?
  • Per concludere, dimmi in una frase che cos’è, Think Dog.

Vai all’intervista: http://it.opinionspost.com/intervista-ad-angelo-vaira-dritti-al-cuore-del-nostro-cane/

 

Condividi

Il Dog Trainer Empatico: Considerare il Punto di Vista del Cane

Questo articolo non è mio ed è invece stato scritto da Risë VanFleet. Ve lo propongo perché ha due particolarità: la prima è che è fra i più apprezzati dalla Association of Pet Dog Trainers (APDT americana). Apparso nella rivista ufficiale dell’Associazione è stato poi premiato dalla DWAA Maxwell (DWAA sta per Dog Writers Association of America). Il secondo motivo, per me il più importante, è che tratta dell’argomento empatia e “punto di vista del cane”, cose sulle quali ho fondato il mio lavoro (basti pensare al nome della mia scuola, “ThinkDog – Il mondo da un’altra prospettiva”). In considerazione a empatia e prospettiva del cane ci sono alcune similitudini, ma anche molte differenze su ciò che personalmente intendo con empatia e ciò che ritengo possa essere realizzato per mezzo di essa. La cosa importante però è che l’argomento è sempre più oggetti di discussione e confronto, anche oltreoceano.

Il Dog Trainer Empatico: Considerare il Punto di Vista del Cane

Di Risë VanFleet, PhD, CDBC. Traduzione a cura di Giorgia Auriemma.

Educatori cinofili e consulenti comportamentali amano discutere i metodi di educazione, e fanno bene. Più condividiamo e compariamo le nostre idee e gli utilizzi della teoria dell’apprendimento, più possiamo usare correttamente quelle capacità ed idee per trasformare le vite dei nostri clienti e dei loro cani. C’è un altro aspetto dell’educazione cinofila, tuttavia, che io credo meriti considerevolemente più attenzione di quella che gli viene data ora – il concetto di empatia nell’addestramento e nella vita con i cani.

Continua

Condividi

Performance vs Relazione: Una Esclude l’Altra?

Alcuni cinofili vivono performance e relazione in senso dualistico: laddove c’è l’una vi è l’assenza dell’altra. È corretto?

È un grande errore guardare alla performance (intesa nel suo senso corrente letterario: prestazione, esecuzione di un compito) come qualcosa che avviene in assenza di relazione. O alla relazione, come a qualcosa che può sussistere solo in assenza di performance.

Quando nei primi anni 2000, insieme ad un ristrettissimo gruppo di colleghi, ponevamo le basi dell’approccio Cognitivo-Zooantropologico, conducevamo una battaglia contro le performance, ma non senso assoluto: solo se utilizzate come metro di misura della bontà di una relazione.

Continua

Condividi

Cane e gatto: problemi di aggressività – video diretta Rai 2

Come possiamo risolvere i problemi fra cane e gatto? Come iniziare la convivenza? È rischioso? E quanto? C’è una procedura passo passo che si può seguire?

Ecco come ho affrontato il problema di aggressività di un cane verso i gatti di casa in diretta televisiva, durante la trasmissione,”I Fatti Vostri” (Rai 2).

Concetti chiave che spiego nel video:

Continua

Condividi